Scheda del film e recensione

Boxtrolls - Le scatole magiche

 

Genere: Animazione

Anno: 2014

Regia:  Graham Annable, Anthony Stacchi

Durata:  97'

Sito ufficiale:  www.theboxtrolls.com 

Voto Medio:   Voti Totali: 0

Recensione/trama film:

La cittadina di Pontecacio sorge arroccata su una collinetta, nelle cui grotte in profondità vivono i boxtrolls, una combriccola di mostriciattoli ricoperti da una scatola di cartone che, al calar del sole, escono dai tombini per arraffare scarti e oggetti buttati. Gli ingegnosi boxtrolls sono abili costruttori, capaci di creazioni meccaniche sbalorditive fatte solo dei rifiuti ritrovati. Con loro vive Uovo (dal simbolo sulla scatola di cartone di un uovo), un ragazzo della cittadina. Il suo rapimento da parte dei boxtrolls risale a dieci anni prima, quando il bambino scomparve dalla città. In quello stesso periodo con la scusa della sua scomparsa il malvagio Archibald Arraffa iniziò a dar loro la caccia affiancato da tre tirapiedi, Nervetto, Trota e Pasticcio. Arraffa desidera più di ogni altra cosa una tuba bianca, simbolo della nobiltà e del prestigioso club di degustatori di pregiati formaggi della città. Per poterla avere stringe un patto con lord Gorgon-Zole, il sindaco: ripulirà la città dai boxtrolls in cambio di una tuba bianca tutta per sè, e per farlo ricorrerà ad ogni metodo possibile.

La casa produttrice del film, Laika, è già nota per Coraline e la porta magica e Paranorman. Ancora una volta è il sottofondo inquietante a farla da padrone, complice la grafica in stile grottesco sul modello Tim Burton e le sceneggiature scure ed inquietanti. I personaggi sono allungati, deformati in ghigni ed inchini sbilenchi, e si contrappongono ai due bambini protagonisti e ai mostriciattoli verdi che in qualche modo ci possono ricordare i Minions di Cattivissimo Me. Il tutto avviene in una cittadina storta, deformata, di notte buia ed inquietante e di giorno caotica e popolata da personaggi altrettanto deformati, se non esteriormente, nei ragionamenti. La capacità espressiva dei personaggi che ci sono presentati e la loro magnifica caratterizzazione sono inquadrati in una storia lineare ma non troppo semplificata, ricca anche di umorismo a tratti nero, e splendide animazioni che ci fanno vivere una favola gotica decisamente ben realizzata, originale e colorata. Importante anche la morale alla base della storia, di andare oltre l'apparenza, di vedere oltre ciò che è scritto sulla scatola, anche se forse la scelta di cambiamento tra bene e male, e tra essere e poter essere, non è sempre possibile.

 

Voto del Recensore (da 1 a 10): 9



Vota questo film:

 

Commenti su Boxtrolls - Le scatole magiche:     

Nessuna opinione ancora inserita!

 

Aggiungi un commento/opinione sul film

Tuo Nome

Commento

 

Codice Antispam Inserisci il numero:   4729